Laboratorio di storia di Rovereto
1 di 48
Gusci umani vuoti_1Gusci umani vuoti_2
Allegati
Spettacolo per la Giornata della Memoria
Gusci umani vuoti
Cantata drammatica sulla deportazione dei matti dal manicomio di Pergine nel maggio del 1940
Teatro Zandonai, C.so Bettini 78
Rovereto (TN)
27 gennaio 2020, ore 20:30

Il Laboratorio di storia di Rovereto, l'Associazione Clochart, la Cooperativa sociale La Rete, in collaborazione con il comune di Rovereto, l'Anpi Rovereto-Vallagarina, propongono alle scuole medie e superiori e alla cittadinanza il racconto teatrale di uno degli episodi più drammatici e crudeli (e anche dimenticati) della storia del Novecento trentino.

Si parla qui della deportazione in Germania, avvenuta  nel maggio del 1940, di 299 uomini e donne di lingua tedesca ricoverati nel manicomio regionale di Pergine. Un'operazione concordata fra autorità tedesche e italiane nel quadro delle "opzioni esercitate dagli allogeni a favore del Reich" e del programma "Aktion 4" che prevedeva l'eliminazione per eutanasia dei malati psichici e dei disabili considerati "vite senza valore", "gusci umani vuoti".

Questo episodio viene ricostruito sulla base di una sceneggiatura predisposta dal Laboratorio di storia di Rovereto e attraverso l'azione scenica di una compagnia di normo-attori e di dis-attori con lo sfondo di un apparato iconografico e sonoro di grande impatto.

Repliche per le scuole lunedì 27 e martedì 28 gennaio ore 10

Ingresso libero